Salta al contenuto principale

Hotel a Santander

.
Arrivo
.

Turismo a Santander

Nel territorio di Santander, in Cantabria, si trovano grandi estensioni di spiagge, tra le piu' famose quelle che formano il complesso di spiagge del Sardinero.
Le spiagge sono quattro: la spiaggia del Carmelo, la spiaggia de la Concha e le due spiagge, prima e seconda, del Sardinero, separate dai giardini del Piquio. Sono spiagge con sabbia molto fine, attrezzate per i bagnanti e zone riservate ai giochi.
La spiaggia de la Concha e' una delle piu' frequentate, visto che si trova nel nucleo stesso di Santander e vi si accede attraverso una delle scalinate che scendono dal Paseo Maritimo. Da non confondere con la spiaggia de la Concha di San Sebastian.
Santander vanta una varieta' di paesaggi, spazi verdi e spiagge; la zona a nord della citta' e' stata recentemente dichiarata parco naturale e la si puo' visitare per osservare le migrazioni degli uccelli, durante la stagione; vicino si trovano anche il Parco Naturale de las Dunas de Liencres, il Parco di Cabarceno, dove c'e' l'oasi faunistica piu' grande d'Europa, tanto per menzionare alcuni dei luoghi di interesse turistico. Quanto alla citta' propriamente detta, Santander conserva poco del suo passato, distrutta da un incendio nel 1941, pero' si possono visitare la restaurata cattedrale in stile gotico e i resti romani nella capella romanica del Santo Cristo.
La citta' di Santander accoglie molti studenti nel corso dell'anno, per cui ha sempre una ampia offerta di divertimenti notturni; i posti piu' tranquilli si trovano ne la calle del Carmen, pero' ce n'e' per tutti i gusti, Santalucia e' uno di quei pub esclusivi in cui bisogna andare vestiti elegantemente, ma molto piu' informale e' il Canadio, nella cui piazza si riunisce la gioventu' in estate. Alcune zone pedonali come la calle Rio de la Pila e' meglio evitarle in quanto in questi ultimi anni sono diventate teatro di avvenimenti che possono amareggarci la notte.